Benedetta Toscana

Benedetta Toscana, che mi hai fatto addormentare cullata dall’aria fresca e dal tepore del sole, in un momento perfetto perchè così mutevole, arrivato quasi alla fine di un’estate torrida di temperatura e di pensieri. Benedetta Toscana, che mi hai ridisegnato l’ombra sullo sterrato, convincendomi che il posto cui apparteniamo non è quasi mai quello in cui nasciamo, ma quello che scegliamo e che ci sceglie, per rubarci il cuore e renderci orfani di un angolo di mondo da ricercare tutta la vita. Benedetta Toscana, che mi hai mostrato la strada, in mezzo ai pellegrini che cercavano la loro, dandomi l’illusione di sapere sempre dove andare. Benedetta Toscana, che nelle foto riesci sempre bene, come una bella donna con un soffio d’antico nella memoria. Benedetta Toscana, che a guardarti indietro non sei più come eri un attimo prima, in un sorriso, in un bicchiere di vino rosso, nell’ombra vigile dei cipressi. Benedetta Toscana, degli arrivederci e delle salite, nella quiete irreale di un paese e davanti ad una chiesa graziata dal tempo. Benedetta Toscana, che mi fai venir voglia di intrecciare fiori e attendere un’ora della sera, anche l’ultima e più viva, per sentirmi esattamente così. Benedetta Toscana, che mi pacifichi con questo cuore di leone in gabbia, restituendomi la nostalgia di te e del ritorno.

Annunci

One thought on “Benedetta Toscana

  1. Pingback: Ispirazioni in viaggio: intorno a Buonconvento | Rosa Peonia Studio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...